GM GESTIONE AZIENDALE
  Temi trattati:
1 Acquisire il linguaggio: capire la terminologia finanziaria e contabile
2 Principi di base della contabilità – le procedure per costruire bilanci e reports
3 Analisi di bilancio: come interpretare gli indicatori finanziari dell’azienda
4 Il bilancio annuale: come determinare lo stato di salute dell’impresa
5 Finanziare il business: come individuare, scegliere ed ottenere i fondi necessari
6 Profit planning e formulazione di un budget
7 Gli strumenti per valutare la redditività del capitale investito: cash flow, capitale circolante, redditività degli investimenti
   
 

obiettivi del corso:

Si forniranno al partecipante in modo pratico la conoscenza delle tecniche e dei metodi per ottimizzare la gestione dell’impresa, sia in condizioni ordinarie, sia nel caso di variazioni dei diversi fattori aziendali (variazioni dei costi, del fatturato, dei mercati, del costo del denaro, ecc..) attraverso l' analisi ed il controllo dei propri costi e al fine di prevedere per tempo i rischi di variazioni pericolose. Verranno fornite nozioni in modo da poter determinare il vero margine di contribuzione per prodotto/lavorazione/servizio e quello totale dell’impresa. Al fine di poter definire il periodo dell’anno, in cui la propria impresa, raggiungerà il fatturato di pareggio e quindi inizierà a produrre utili. Si poterà a conoscenza dei partecipanti il metodo per determinare il prezzo minimo di vendita e/o lavorazione. Verranno forniti gli strumenti per poter valutare il volume di fatturato, in funzione dei costi, per potere raggiungere l’obiettivo di utile netto che l’imprenditore si e’ prefissato. In sostanza si acquisiranno le conoscenze indispensabili per gestire correttamente la propria azienda, prefissandosi degli obiettivi economici e riducendo drasticamente i rischi legati a situazioni negative.
L’applicazione in azienda dei principi trattati nel corso, consente tre fondamentali vantaggi competitivi:
1. Sicuro risparmio economico determinato da una corretta gestione dei costi aziendali.
2. Ottimale dimensionamento delle risorse e dei costi in funzione dell’attività e della redditività dell’impresa.
3. Essere in grado di fare delle previsioni, quindi, ridurre drasticamente il rischio di trovarsi, con i costi fuori controllo.