Analisi Ambientali

Analisi Ambientali

Il progressivo depauperamento delle risorse naturali e
l’inarrestabile avanzare dell’inquinamento, a livello nazionale ed
internazionale, sollecitano l’attenzione dei “pubblici poteri” sulla
tematica dello sviluppo sostenibile. Significa
adottare comportamenti idonei a garantire il soddisfacimento dei
bisogni al presente e delle generazioni future, privilegiando la qualità della vita, che non può prescindere dalla qualità dell’ambiente coniugando la qualità dello sviluppo economico.
E’ un problema universale che riguarda tutte le Organizzazioni, di
qualsiasi dimensione, pubbliche e private. Le attività umane non
devono superare il limite oltre il quale si avrebbe un danno
irrimediabile dell’ecosistema. E’ quindi necessario che il tasso
d’inquinamento e lo sfruttamento esasperato delle risorse non superino
la capacità di rigenerazione della natura. Un approccio proficuo alle
problematiche ambientali le considera un vincolo stringente, ma anche
un’opportunità di sviluppo e miglioramento generale.
L’ecocompatibilità può realmente generare
molteplici vantaggi quali: possibilità di accedere a finanziamenti
agevolati, facilitazioni per ottenere autorizzazioni e permessi,
condizioni migliori negli approvvigionamenti privati e pubblici,
riduzione dei costi relativi a sanzioni e incidenti, minor spreco di
risorse, miglioramento dell’immagine verso l’esterno.
Un supporto fondamentale a questa filosofia è fornito da uno strumento volontario costituito dalle norme internazionali ISO 14000 in materia di Sistemi di Gestione Ambientale (SGA) e dall’EMAS (Regolamento comunitario 1836/93). Quest’ultimo riguarda l’adesione volontaria delle Imprese industriali al Sistema comunitario di ecogestione e audit,
finalizzato a facilitare un nuovo rapporto tra Istituzioni e Imprese,
incentrato sulla trasparenza e sulla cooperazione in un’ottica di
reciproco aiuto.

Il punto di partenza per l ’adozione di un Sistema di Gestione Ambientale è costituito dall’analisi ambientale iniziale.
E’ una rappresentazione dettagliata delle relazioni intercorrenti tra
il sito, il territorio su cui insiste e gli effetti generati. Le
risultanze della diagnosi costituiscono un rapporto con le seguenti
informazioni: inquadramento generale del sito, descrizione dei
processi svolti all’interno, analisi e valutazione degli aspetti
ambientali, verifica della legislazione ambientale vincolante per
l’operatività societaria e bilancio generale delle risorse.
I contenuti sono utilizzati per l’elaborazione della Politica
dell’Organizzazione. Essa definisce gli obiettivi ambientali (devono
essere misurabili), i programmi per conseguirli, le responsabilità, le
tempistiche e gli strumenti necessari.

Le Imprese appartenenti all’Unione Europea possono in alternativa o in aggiunta
alla certificazione ISO 14001 ottenere la registrazione EMAS.
L’adesione al Sistema comunitario di ecogestione e audit ambientale
presuppone la documentazione e implementazione di un SGA. Il passo
successivo consiste nella redazione di una dichiarazione in sintonia
con quanto richiesto dal regolamento comunitario.

Dopo la conclusione della procedura per la
registrazione, se la visita valutativa ha avuto esito positivo, per ogni
sito sottoposto a verifica, viene rilasciata la relativa
certificazione con validità triennale. Durante tale periodo l’Azienda
certificata è sottoposta a controlli annuali, con lo scopo di
verificare il corretto mantenimento del Sistema. Al termine del
triennio è possibile il rinnovo certificativo, in presenza del
rispetto dei parametri della norma ISO 14001 e del miglioramento delle
performance ambientali.